cerca un video

Eventi

Mola New Basket 2012

Geofarma col patema, Manfredonia regolato nel finale

Pin It

Vince ma non convince la Geofarma. Finisce 84-79 la sfida contro Manfredonia ed è l'unica notizia positiva di serata, l'arrivo dei due punti che smuovono la classifica dopo il black out nell'infrasettimanale con Monopoli, gara giocata bene per i primi 10 minuti e poi divenuta un lento trascinarsi verso la sirena con la convinzione dapprima forte di portarla senza eccessivi patemi a casa, poi sempre meno, complice anche un calo vistoso di concentrazione cha ha consentito ai foggiani di rientrare in corsa e addirittura sfiorare l'impresa negli ultimi minuti del match. Fondamentali la caparbia di Sherman (28) sempre sul pezzo ma soprattutto  l'esperienza di Francesco Teofilo (26 punti e 13 rimbalzi) che con una tripla pesantissima rispediva al mittente i tentativi di ribaltone degli ospiti negli ultimi scampoli di gara.


LA PARTITA
Mola senza Maietta stoppato da un problema alla caviglia e con Clemente fermato per motivi disciplinari. Teofilo, Sherman, Laudisa, Manchisi e Didonna il primo quintetto della gara, Manfredonia risponde con Padalino Nicola, Sansone, Jonikas, Rubbera  e Gramazio. Tripla di Teofilo per cancellare subito la brutta serata di giovedì. E' una partenza spedita, 13-2 di parziale Geofarma con 8 punti in grande stile del caterpillar Sherman. Seconda tripla di Teofilo, Mola corre via e dopo 6 minuti di gioco e' già 20-8. Manfredonia trova la via del canestro coi soli Jonikas e Sansone, mentre Mola in finale di frazione aggiunge a referto 7 punti di Laudisa e sigilla il parziale sul 29-14 interno. Manfredonia fa fatica a timbrare il canestro e appare lenta nelle ripartenze così la Geofarma la punisce in campo aperto subito in avvio di secondo quarto con Manchisi e Teofilo, Il solito Sansone per la Angel prova a tamponare il momento Geofarma (33-21), poi la infila Endzels da tre e rintocca l'incontenibile Sherman a rimorchio. Ametà quarto nuovo allungo interno con Sherman e Manchisi (46-27), mente Manfredonia e' nelle mani di uno stoico Jonikas (15 punti e 5 rimbalzi) che si danna l'anima e infila due triple consecutive che restituiscono verve agli ospiti, si va così negli spogliatoi con i padroni di casa davanti 47-33. Si ritorna in campo e Sherman riprende a timbrare con continuità come fatto nei primi venti minuti poi risale in cattedra Teofilo ed e' un nuovo parziale Geofarma (10-2), sembra una gara senza grandi sussulti, padroni di casa senza patemi a controllare la sfida, al minuto 25' i tabelloni confermano un vantaggio interno importante (57-38). Ma le sorprese sono sempre in agguato, complice una Geofarma troppo morbida e con la spina stacata prima del dovuto: Manfredonia piazza un 6-0 che la riporta a -13 e dovrebbe essere spia dell'allerta che si accende, ma non sarà cosi. Una prima sveglia la suona Teofilo con una traiettoria da tre per spazzar via il torpore, ma non basta, Mola è svagata ed in poco meno di 2 minuti si ritrova la Angel molto vicina, sospinta da un inossidabile Jonikas, dominatore d'area, così all'ultima sosta in panca da 2 minuti ci si arriva con un vantaggio niente affatto rassicurante di 11 lunghezze,66-55. Più concreta appare Mola in avvio di utlimo parziale, realizza uno Sherman sempre immarcabile nel pitturato, Manfredonia però ha regolato la mira e con due jolly da 6,75 di Sansone aggiunge pepe ad una sfida che solo qualche minuto prima sembrava chiusa a doppia mandata.  Teofilo prova a spegnere le velleità ospiti con un gioco da tre punti, in un battito di ciglia pero' Manfredonia che nel frangente ha cominciato a imbucarla con continuità si riporta a contatto, ancora Sansone protagonista con altre due sassate da tre ed a 4 minuti dalla sirena sul canestro di Padalino il punteggio dice 77-72. Mola scherza col fuoco e la partita diventa difficilissima, l'ansia fa il resto, a togliere le castagne dal fuoco ci pensa l'uomo con il 10 sulle spalle, tripla delle sue da posizione centrale che scrive l'82-75 e regala una  grossa boccata d'ossigeno. Ma non è finita, Mola cicca i due possessi successivi e Manfredonia rosicchia ancora, a trenta secondi dalla fine con un possesso pieno di distanza la tripla di Sansone si spegne sul ferro e con lei le speranze di un colpo esterno che avrebbe avuto del clamoroso. Le due lunette di un indispensabile Teofilo cristallizzano il risultato, finisce 84-79, arrivano i due punti ma c'è da lavorare tanto sulla condizione umorale e sulla tenuta mentale.
Geofarma Mola         84
Angel Manfredonia   79

Geofarma: Caradonna, Negro NE, Manchisi 4, Toefilo 26, Fiore, Didonna, Sherman 28, Laudisa 7, Endzels 11, Cordici 8, Salerno NE, Anaclerio NE. All. Alba

Angel Manfredonia: Sansone  23, Jonikas 29, Vuovolo, Gramazio 7, Padalino Antonio 7, PAdalino Nicola 7, Rubbera Pedro Ignacio 6, Rubbera PEdro Benjamin NE, Ciociola NE, Ba Ibrahima NE. All. Totaro

Arbitri: Eros Marseglia e Fabrizio Farina Valaori

Parziali: 29-14;47-33;66-55;84-79

Donatello Biancofiore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca

.

2112216
Oggi
Ieri
Q. Settimana
S. Settimana
Q. Mese
S. Mese
Tutti i Giorni
1178
6824
19473
2048621
73084
203098
2112216

Your IP: 54.226.41.91
2018-01-17 06:49

Copyright © 2017. Moladibaritv

Testata Giornalistica " Vita Nuova"

Registrazione Tribunale n.1357 del 26.2.1998

Sede: Via G.B.Vico,24 70042 Mola di Bari | P.Iva 93393240721

SiteLock