cerca un video

Messaggi Elettorali

Eventi

Mola New Basket 2012

MNB a Ruvo per riprendere la rotta. L’AD Geopharma Lattaruli: “Lavoriamo sulla testa, è l’ago della bilancia di qualsiasi sfida”

Pin It

Niente poker per la Geofarma, fatale come abbiamo visto la gara con Monteroni che si conferma in questa stagione autentica bestia nera per i colori molesi. Dopo quello d’andata è arrivato anche lo stop del Pala Pinto al termine di una partita differente da quella di Novembre, ma che ha confermato le difficoltà di Didonna e compagni nell’affrontare il roster salentino che rimane senza dubbio uno dei team del momento assieme alla capolista- adesso in mini fuga- Ceglie. Archiviare in fretta questo intoppo e ripartire decisi dal prossimo impegno, quello a casa di una nuova diretta concorrente per la griglia play-off, quel Ruvo che sta percorrendo un sentiero molto simile a quello della squadra del Presidente Losito. Anche per la squadra di coach Gatta dopo un tris di vittorie che ne aveva rilanciato le velleità è arrivato lo stop interno di Domenica scorsa contro la Libertas Altamura (62-71), 24 punti, due in più della MNB e un roster cambiato rispetto a quello che portò via i due punti dal Pala Pinto, aiutato dagli errori marchiani della Geofarma che dopo aver condotto per 38 minuti si sciolse sul rettilineo. 

Porte girevoli in casa Ruvo, via Preite e Grimaldi, dentro Van Zyverden, Pezzarossa e Perazzo, fermo per il distaccamento della retina il lungo Kymantas, a metà Novembre la Tecnoswitch ha ingaggiato un altro pivot, di nazionalità bulgara, Tilev, che ha salutato tutti però a Dicembre.  “Quella che ci troveremo di fronte – commenta Leonardo Lattaruli, Amministratore Delegato del main sponsor Geopharma e dirigente del roster molese – è una squadra profondamente rinnovata rispetto alla gara del Pala Pinto, un gruppo che come noi e’ alla ricerca di una posizione di prestigio in quella che sarà la griglia play off di Aprile. Noi facciamo ancora fatica a scrollarci di dosso quei passaggi a vuoto che non ci consentono di spiccare il volo in classifica, quella di Domenica è stata una nuova occasione persa per ciò che poteva essere e non è stato. Sono comunque convinto che questa squadra ha le qualità umane e tecniche per poter ripartire ancora una volta da quella striscia di vittorie e da quella bontà di lavoro che aveva portato all’accrescimento di fiducia e autostima, ingredienti necessari per ottenere risultati. Possiamo ottenere il massimo contro chiunque, deve solo e sempre partire tutto dalla nostra testa, essere capaci di creare quel filo invisibile agli altri ma robustissimo, che deve legare i cinque atleti in campo e prolungarsi fino allo staff tecnico e ai giocatori in panca. La sfida è tenere quel filo intatto per gli interi 40 minuti della gara, questo a mio parere il segreto per uscire vincenti dalle battaglie sportive. Resto fiducioso e vorrei prendere spunto dalle vittorie della nostra compagine giovanile Under 20, un gruppo di autentici leoni che finora nel loro percorso di campionato regionale hanno giocato 10 volte e hanno sempre vinto, rendendo il titolo Regionale di categoria un desiderio altamente realizzabile. Ecco, per una volta l’attitudine dei più piccoli (tanti dei quali sono spesso aggregati alla prima squadra) da esempio per la squadra senior, metabolizzarla ed entrare in campo consapevoli che il destino di ogni sfida sportiva è sempre nelle nostre mani.”
“Semina un pensiero e raccoglierai un’azione, semina un’azione e raccoglierai un’abitudine, semina un’abitudine e raccoglierai un carattere, semina un carattere e raccoglierai un destino.” (Swami Sivananda)
Donatello Biancofiore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca

.

2907346
Oggi
Ieri
Q. Settimana
S. Settimana
Q. Mese
S. Mese
Tutti i Giorni
493
8867
44968
2786946
190906
166647
2907346

Your IP: 54.224.91.58
2018-05-25 03:11