cerca un video

Eventi

Mola New Basket 2012

Al Pala Pinto arriva Taranto. Coach Alba:”Ottimo lavoro in settimana, stiam bene con noi stessi e pronti alla sfida col Cus”

Archiviato il primo stop stagionale, la Geofarma si è rimessa al lavoro conscia delle proprie grandi potenzialità. Gli intoppi nel percorso sono una componente che oseremmo riconoscere come fisiologica, l’essenziale è accoglierli come momenti di crescita, come punti chiave di un nuovo step da raggiungere. La gara della Città del Mito ci ha mostrato un roster mai come in passato recente fragile nel mantenimento dell’attenzione, ma allo stesso tempo caparbio e mai domo nel rientrare più volte in gara dopo aver subito il parziale negativo da Castellaneta. Ora testa alla sfida col Cus Jonico, per il ritorno al Pala Pinto, gara delicata per dimostrare di aver subito metabolizzato il passo falso ionico. I cussini dopo aver vinto bene le prime due gare di campionato con Martina e Monteroni, hanno trovato semaforo rosso contro Ruvo e nella gara interna del Pala Fiom contro Altamura (76-92) nonostante le ottime prove del lungo spagnolo Fernandez (26 punti) e del riconfermato Viccari (29).

MNB nella tana del Castellaneta. Endzels: "Andiamo lì per centrare il poker"

Senza inciampi finora  il cammino della Geofarma, tre partite altrettante vittorie con OStuni, Ceglie e Lecce, per una vetta della classifica in coabitazione con Monopoli e Francavilla. Il calendario per la prossima gara dice esterna a casa del Castellaneta, trasferta per tradizione ostica in quel PalaTifo difficilmente espugnabile, autentico fortino dei colori biancorossi. Questi primi 120' minuti di gioco di C Silver hanno decretato un sostanziale equilibrio di forze, al momento pare non ci sia una autentica schiacciasassi come potevano essere Cerignola e Nardò della passata stagione, ma non esistono nemmeno squadre materasso, ogni gara deve essere approcciata al massimo delle proprie forze, tecniche, atletiche e soprattutto mentali, pena cattive sorprese. La partita con la Lupa Lecce ha evidenziato una Geofarma non sempre al meglio di se stessa, una squadra che pareva troppo convinta dei propri mezzi per spingere sull'acceleratore, forma mentis errata che ha probabilmente facilitato il rientro in partita di un gruppo caparbio ed esperto come quello guidato da coach Tonino Bray.

Geofarma, questa volta esordio vero al Pala Pinto contro la Lupa. Sherman: "A Ceglie gara fantastica. Stiamo lavorando sodo per migliorare ancora le due fasi con Lecce"

Se la gara di Ceglie fosse stato un esame universitario, il voto alla Geofarma sarebbe 30. Non aggiungiamo la lode per due motivi: il primo perchè c'è sempre spazio e tempo per migliorarsi e non ci si deve considerare mai arrivati, il secondo per l'avvio non perfetto complice anche la possente energia dei padroni di casa che han aggredito la partita lasciando un pò spiazzati Didonna e compagni.  Il prosieguo della gara ha però visto una splendida orchestra in casacca bianco blu, un gruppo che pare già saldato con lega al titanio. Due partite quattro punti e la prossima in casa con Lecce per provare a rinvigorire questa sensazione molto forte apparsa al PalaSport di Ceglie, una sensazione che si fa strada da Agosto, la sensazione di un gruppo dalle potenzialità enormi.   Domenica per quello che verosimilmente sarà l'esordio vero e proprio al Pala Pinto, arriva la Lupa Lecce, roster neopromosso che abbiamo già avuto modo di osservare al trofeo Pinto, anche se in quella occasione la squadra di coach Bray - uno dei tanti ex della sfida -aveva nascosto le carte, per via degli infortuni di due giocatori fondamentali,  Manuele Mocavero e Beppe Ferilli. 

Prova di forza Geofarma, Ceglie al tappeto

E' una Geofarma da favola quella che esce vittoriosa dalla prima trasferta stagionale al PalaSport 2006 di Ceglie, 71-53 per i ragazzi di coach Alba protagonisti di una gara perfetta, un autentico capolavoro tattico concretizzato con il lavoro esemplare di ogni singolo tassello del roster, intensità, difesa serrata, piglio giusto, giocate spettacolari, concretezza.  Minuto 39, Mola davanti di 18 lunghezze, Greco conquista palla a metà campo e si invola solitario verso un canestro che sembra sicuro. Sembra, perchè sulla palla a spicchi indirizzata nel canestro irrompono le manone di Francesco Didonna in gran recupero, a stoppare i 2 punti e definitivamente la squadra cegliese. La sfida è tutta in questa immagine, Mola gigantesca, Ceglie mai concretamente in gara dopo il secondo quarto, quando la Geofarma piazzava la sterzata madre per andare in fuga solitaria sui tabelloni.  Se il buongiorno si scruta dal mattino, quest'anno ci sono tutte le premesse per divertire e far divertire, palesando grande concretezza.

Alla Geofarma i primi due punti ma contro Ostuni non è partita vera

GEOFARMA MOLA: Caradonna 7, Clemente 10, De Giosa 8, Manchisi 15, Maietta 12, Tanzi 6, Fiore 3, Didonna 8, Endzels 9, Laudisa 10, Sherman 19, Cordici 12 All. Alba


CESTISTICA OSTUNI: Tanzarella 6, Moro 12, Petraroli, Bagnulo 7, Semerano 11, Giannotte.

Arbitri: Gianluca Balice e Roberto Antonio Ferrari

Cerca

.

1903973
Oggi
Ieri
Q. Settimana
S. Settimana
Q. Mese
S. Mese
Tutti i Giorni
4128
4812
8940
1843132
67939
155638
1903973

Your IP: 54.226.227.175
2017-12-11 15:13

Copyright © 2017. Moladibaritv

Testata Giornalistica " Vita Nuova"

Registrazione Tribunale n.1357 del 26.2.1998

Sede: Via G.B.Vico,24 70042 Mola di Bari | P.Iva 93393240721

SiteLock