cerca un video

Eventi

Mola New Basket 2012

Mola in crescita, Domenica arriva la capolista Corato. Cordici: "Abbiamo fame di vittoria, vogliamo provare ad interrompere la loro striscia vincente"

La Geofarma c'è. La conferma è arrivata dal Pala Altamura di Vieste, seconda vittoria nelle ultime tre gare e dimostrazione di forza nei secondi venti minuti a casa della squadra dauna, tenuta nel terzo e quarto parziale a 28 punti. Lezione di maturità acquisita dopo la trasferta di Francavilla, esperienza che aveva lasciato con tanto amaro in bocca per una conduzione arbitrale discutibile e per un fischio finale venuto fuori dal cilindro, ma ormai quella è una vicenda alle spalle, bravi, bravissimi i ragazzi a circoscriverla ed archiviarla in fretta,  mostrando muscoli e grande intelligenza durante i 40' minuti di Vieste.  Domenica si ritorna a casa nostra per la sfida più problematica che il calendario potesse presentare, quella alla irrefrenabile capolista Corato, roster solidissimo, assolutamente accreditato per la vittoria finale. Dieci vittorie di fila per la squadra di coach Verile, dopo lo stop interno della prima giornata con Ceglie, percorso netto, solo sorrisi. Migliore assetto difensivo per i neroverdi che nelle 11 giornate fin qui disputate hanno subito una media di 66 punti per incontro, migliore attacco invece per la Geofarma che in altrettanti impegni ha messo a segno 943 punti, quasi 86 per singolo match. Affascinante testa a testa, vediamo quale fondamentale prevarrà sull'altro.  Cabina di regia affidata a un talento del calibro di Mauro Stella, playmaker classe 1984 con esperienze plurime da protagonista in serie B, 641 punti e una valanga di assist sfornati nell'ultima stagione trionfale con Nardò, 15,8 fin qui, con un top score di 28.

A Vieste è grande Mola: Sunshine piegata 90-74

La Geofarma torna corsara. Grande seconda parte di gara a Vieste per i ragazzi di caoch Alba e due punti pesanti su un campo ostico, si torna a gioire dopo la trasferta di Ceglie a distanza di quasi due mesi. PRova corale di ottima fattura, senza Endzels ancora con la caviglia in disordine e Clemente squalificato ma con le grandi prestazioni dei veterani Manchisi e Teofilo, trascinatori sul parquet a ispirare le prove tutta sostanza di Laudisa (23) e Cordici (11), essenziale nel quarto e decisivo parziale. Dopo la brutta parentesi di Francavilla, poco legata ai gesti tecnici, torniamo ad ammirare una squadra che sa battersi il petto, rientrare in campo dopo due parziali in scacco e cominciare a cucire basket essenziale per fiaccare le velleità avversarie. La stessa che ci aspettiamo di vedere domenica prossima al Pala Pinto, quando ci farà visita la capolista Corato ormai in serie da 10 giornate. Senza paura, i ragazzi visti oggi per almeno 20 minuti non sono inferiori a nessun'altra franchigia.

Ancora trasferta, si va a Vieste. Laudisa:"Stiamo raccogliendo molto meno del nostro valore, ma presto torneremo a far parlare di noi"

Da archiviare in fretta la sfida di Francavilla, una sfida nata sotto una cattiva stella, o forse sarebbe meglio dire "cattivi" fischi-solo nel primo quarto 14 falli fischiati alla Geofarma, uno solo a favore - e chiusa con la sagra delle lunette concesse  - 43, con 37 trasformazioni, esattamente il 50 percento dell'intero punteggio della squadra di casa. Resta a ragione la rabbia per una sfida altamente condizionata, ma dalla quale dobbiamo al più presto prendere le distanze mentalmente per non intaccare di tossine anche la difficile nuova trasferta di Domenica a casa del Vieste. Sorpasso in classifica nell'ultimo turno con i dauni corsari a casa dell'Altamura, alla loro quinta vittoria in campionato, la terza nelle ultime quattro giornate.

Il notiziario delle giovanili Mola New Basket 2012

Prosegue a vele spiegate il cammino dell'Under 20, nella gara di ieri al Pala Pinto contro i pari età del Monteroni arriva il quarto successo di fila che vale il primato solitario del girone pugliese a 9 grazie ad una seconda parte di gara decisa e senza sbavature. 80-62 sulla sirena e soddisfazione nelle parole di coach Gianni Campanile: "Era una partita importante, tra le due capoliste a punteggio pieno. Una sfida che serviva a farci comprendere che ruolo possiamo recitare in questo campionato. Siamo partiti in sordina concedendo tanto a livello offensivo alla squadra leccese, roster profondo come il nostro e molto tecnico. Primi due quarti difficili per noi, che siamo andati spesso in difficoltà sulle loro strategie difensive. Usciti dagli spogliatoi però abbiamo cambiato approccio, siamo partiti col piede giusto, e, da quel momento alla sirena di chiusura abbiamo concesso una media di appena 9 punti per quarto a loro. La chiave è stata la crescita del nostro assetto difensivo, tanti palloni recuperati, una evoluzione dovuta anche al fatto di essere rimasti concentrati e coesi fino alla fine. Devo fare i complimenti ai ragazzi, davvero un gran bel lavoro e gran sacrificio da parte di tutti. Ora siamo già proiettati sulla partita di Brindisi, su un campo difficile, ben consci che ogni incontro ha la sua storia, quindi testa alta e lavoro." Prossimo impegno Lunedi' 27 Novembre con l'Invicta Brindisi (3 partite, altrettante vittorie) alle ore 19.30 presso il Palazzetto F.Melfi.

Vince Francavilla ma Mola recrimina

Come lo scorso anno alla Palestra San Francesco la decidono i fischi arbitrali e le uscite per falli della squadra molese. 75-69 per i padroni di casa che trasformano 37 dei 43 (!) liberi concessi dalla coppia Sancilio-Dimonte. Se non è record ci siamo vicinissimi. Due metri due misure nella valutazione dei falli, 34 falli e tre tecnici fischiati agli ospiti, 17 ai padroni di casa. Buoni e cattivi. Alla Geofarma va tutto per il verso sbagliato, tra fischi addosso e infortuni e, nonostante ciò, negli ultimi 60 secondi avrebbe il proprio destino tra le mani, anche senza Maietta e Manchisi mandati definitivamente in panca per cumulo di falli, e senza Endzels, out per un problema alla caviglia nell’ultimo quarto, ma le manca lucidità, la tranquillità mentale necessaria, quelle componenti che probabilmente le avrebbero permesso di giocarsela fin sulla sirena. Poi arriva il tecnico dal cilindro della coppia arbitrale nel momento cruciale e game over. Furente il presidente Losito che a fine gara tuona: “I signori Mattia Sancilio e Bernardino Dimonte hanno poco a che fare con la pallacanestro, due incapaci che fanno solo del male al movimento”.

Cerca

.

2279914
Oggi
Ieri
Q. Settimana
S. Settimana
Q. Mese
S. Mese
Tutti i Giorni
4674
6686
18995
2211890
113340
127442
2279914

Your IP: 54.242.236.164
2018-02-20 13:12

Copyright © 2017. Moladibaritv

Testata Giornalistica " Vita Nuova"

Registrazione Tribunale n.1357 del 26.2.1998

Sede: Via G.B.Vico,24 70042 Mola di Bari | P.Iva 93393240721

SiteLock