cerca un video

 

Eventi

Storia

Via Rattazzi

Pin It

Questa strada è dedicata ad uno statista italiano e presidente del consiglio dei ministri.

STORIA

Rattazzi Urbano nacque il 30 giugno 1808 ad Alessandria da Giuseppe Giacomo e da Isabella Bocca sposata in terze nozze.

Ebbe vari fratelli e sorelle, mantenne un legame intenso con il fratello Giacomo, la madre fu per lui, sopratutto dopo la morte del padre avvenuta nel 1822 un punto di riferimento, che si sposò in età avanzata il 4 febbraio 1863  con Marie Laetitia Wise Bonaparte ( cugina di Napoleone III) con il quale ebbe una figlia che chiamò Isabella.

Divenuto dopo il 1848 parlamentare è influente politico aiutò Giacomo nello sviluppo della carriera negli uffici demaniali e finanziari e fu vicino al figlio di lui  il nipote Urbanino, che nel 1892 sarebbe diventato ministro della real casa con Umberto I.

Dal 1822 il quattordicenne Rattazzi andò a vivere a Torino  come borsista del Collegio delle provincie, la fondazione universitaria  situata nella Piazza Carlo Emanuele II che serviva per aiutare i giovani provinciali meritevoli di apposito concorso.

Frequentò  la facoltà di legge superando brillantemente gli esami nel 1824 ,di baccellierato, nel 1825 e laureandosi sempre con lode il 9 maggio 1829  in diritto civile ed ecclesiastico.

Attese agli studi per ottenere la cosidetta laurea di cooptazione , necessario per essere ammesso come dottore al”Collegio di leggi” passò brillantemente  l'esame il 16giugno 1836.

Dal 1832 Rattazzi esercitò la funzione di “Ripetitore degli studenti” , proseguendo l'apprendistato pratico.Nel periodo formativo effettuò letture storiche; lesse volumi della Histoire Universelle del Conte Louis Philippe de Segur.

Lui si orientò seguendo coordinate ideologiche flessibile, ma vicine all'Humus culturale.

Nel 1837 si aprì per lui una prospettiva al “senato” come avvocato. Egli fece amicizia con Giovanni Lanza , Filippo Mellana ecc.
Non volle raccogliere l'eredità cospiratrice e insurrezionale dei lontani cugini, all'incontrario crebbe una volontà politica riformatrice , capace di far avanzare la nuova borghesia, con l'appoggio della monarchia e aristocrazia più aperta all'esigenza economiche e sociali dell'epoca che chiudeva la Restaurazione.

Con l'esperienza casalese Rattazzi giunse a rappresentare gli interessi politici ed economici dell'altro “Piemonte”.

Avviandosi come parlamentare nella Sinistra democratica parlamentare nel 1848con l'emanazione del 1 statuto fu eletto nel primo collegio di Alessandria venendo confermato per la camera subalpina fino al 1860 e per quella italiana fino al 1873.

Nel 1870 le truppe regie colsero il momento meno felice della Francia ed entrarono a Roma prendendo possesso della nuova capitale  chiamata così per volontà di Cavour fin dal 27 marzo 1861.

Rattazzi che aveva fallito due volte il tentativo di risolvere diplomaticamente la questione romana , assistette al fatto d'arme che l'aveva risolto in un altra maniera.

Rattazzi morì tre anni dopo , a Frosinone il 5 Giugno 1873.

Con Cavour è considerato uno dei migliori statisti di tutto il periodo Risorgimentale.

 

CLICCA QUI per la fotogallery

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca

.

1762737
Oggi
Ieri
Q. Settimana
S. Settimana
Q. Mese
S. Mese
Tutti i Giorni
3278
3819
7097
1720869
82341
226901
1762737

Your IP: 54.196.127.107
2017-11-20 17:35

Copyright © 2017. Moladibaritv

Testata Giornalistica " Vita Nuova"

Registrazione Tribunale n.1357 del 26.2.1998

Sede: Via G.B.Vico,24 70042 Mola di Bari | P.Iva 93393240721

SiteLock