in ,

4 consigli per la scelta di un estintore da cucina

Volete acquistare un estintore da cucina? In effetti, questo dispositivo è un elemento essenziale per garantire la sicurezza contro i possibili rischi di incendio. È molto efficace per controllare le fiamme in cucina.

Tuttavia, a causa della varietà di modelli disponibili sul mercato, la scelta di un estintore può talvolta risultare complessa. Se vi state chiedendo come scegliere un buon estintore per la vostra cucina, ecco 4 consigli che potrebbero esservi di grande aiuto.

Scelta di un estintore specifico per la cucina

Per scegliere l’estintore giusto, è necessario conoscere il dispositivo ideale per una cucina. Esistono diversi tipi di estintori, ognuno con un uso specifico. Logicamente, non si può scegliere un dispositivo progettato per uso industriale e utilizzarlo come estintore da cucina. È importante sapere che gli incendi che hanno origine da fuochi a gas o da ausili per la cucina devono essere spenti con un dispositivo adatto a questo scopo. Questi incendi sono rappresentati da incendi di classe C e F (fiamme di friggitrici o padelle, ecc.).

È quindi necessario fare la propria scelta trovando il tipo di dispositivo adatto a questi tipi di incendi. Come promemoria, sul mercato si possono trovare estintori ad acqua, a schiuma, a polvere, a CO2 e così via. Per quanto riguarda i modelli ad acqua, sono efficaci per controllare gli incendi originati da dispositivi elettrici come il forno elettrico. Tuttavia, è bene tenere presente che possono distruggere le apparecchiature. Per evitare che ciò accada, gli estintori a CO2 sono l’ideale.

Gli estintori a CO2 sono noti per la loro efficacia contro le fiamme degli apparecchi elettrici. Possono quindi essere utilizzati in cucina per le apparecchiature alimentate a elettricità, poiché non hanno alcun impatto negativo sulle loro installazioni. In alternativa, è possibile scegliere un estintore a polvere per la cucina.

Scegliere un estintore facile da usare

Per fare una scelta oculata quando si acquista un estintore da cucina, è consigliabile considerare le caratteristiche principali del dispositivo. Poiché un incendio può facilmente svilupparsi sia in una cucina domestica che in una grande cucina (professionale), è necessario scegliere un estintore facile da usare o da impiegare.

Sul mercato si trovano modelli che possono essere facilmente attivati in caso di fiamme. Espellono il loro contenuto più rapidamente quando la cartuccia viene colpita.

Scegliere un estintore facilmente trasportabile

Ci sono estintori con un volume superiore a 20 litri. Sono più difficili da trasportare a causa del loro peso elevato. La scelta va quindi fatta in base all’uso che si fa della cucina (domestico o professionale). Per una cucina di piccole dimensioni, la scelta ideale è un estintore che si possa spostare facilmente verso la fonte dell’incendio. In questo caso, è possibile scegliere dispositivi portatili che di solito hanno un peso compreso tra 1 e 2 chili al massimo.

Per le cucine di grandi dimensioni, in particolare quelle dei grandi ristoranti, un estintore su ruote può essere una buona soluzione. In questo modo è più facile spostarsi nell’area del disastro.

Concentrarsi sugli estintori con la giusta attrezzatura

Un ultimo consiglio per la scelta dell’estintore è quello di sceglierne uno con gli accessori giusti. Un esempio è il supporto a parete. Questo dispositivo consente di posizionare l’estintore in un angolo della cucina. In questo modo è possibile afferrarlo facilmente quando si attiva una fiamma.

Si può anche scegliere un estintore a pressione permanente. Questo perché sono molto facili da maneggiare. In alternativa, l’altra opzione interessante è quella di installare un estintore con dispositivo meccanico in cucina. Questo rilascia automaticamente il suo contenuto se viene emessa una fonte di calore inappropriata.

Ora avete tutte le informazioni necessarie per acquistare un buon estintore da cucina. Sta a voi fare la vostra scelta in base ai vari punti citati.

 

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie