in ,

4 sostituti del sale da conoscere per una dieta sana

Il nostro cibo è decisamente troppo salato. Il sale è ovunque, in molti alimenti. Fortunatamente, esistono dei sostituti che possono sostituirla senza frustrarci.

Quando siamo invitati e mostriamo sistematicamente i nostri piatti senza assaggiarli, veniamo criticati. Ma non possiamo farci niente, vero? Saliamo di nuovo perché vogliamo il gusto, tutto qui.

Tuttavia, è vero che secondo gli esperti il sale bianco raffinato non fa bene alla salute e può causare malattie cardiovascolari e renali. Peggio ancora, secondo l’OMS, il 75% di noi in Francia consuma più di 3 volte il livello massimo raccomandato.

Non si tratta di una dieta rigorosa, priva di sale, insipida e insapore. Volete ridurre l’assunzione giornaliera di sale senza sentirvi frustrati? Esistono delle alternative:

Gomasio

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par Davide Campagna (@cottoaldente)

Il gomasio è un sale di sesamo. Realizzato con un cucchiaio di sale marino grosso e 6 semi di sesamo, riduce notevolmente la quantità di sale assorbita.

Attenzione, però, a non consumare un quantitativo di gomasio 10 volte superiore al sale precedente… Si può aggiungere al pesce, alle verdure, alle insalate e persino alle zuppe.

Spezie

Il motivo per cui aggiungiamo tanto sale è che in genere cerchiamo di trovare un sapore, un sapore vero, un sapore che rimanga in bocca. Allora perché farlo con il sale? Le spezie svolgono egregiamente questa funzione e sono eccellenti per la salute.

Non esitate a investire in erbe e spezie diverse come pepe, noce moscata, curry, cardamomo, timo, basilico, curcuma o anche zafferano e zenzero. Tutto dipende dai vostri gusti. Vedrete che vi divertirete molto a giocare con tutti questi sapori! È molto più divertente del sale!

Preparare salse dal sapore gradevole

Scegliete oli di noci e di oliva, nonché aceti aromatizzati come l’aceto di sambuco, di lamponi o di dragoncello per dare ancora più sapore. La parola chiave è SA-PI-DI-TE: carattere di qualcosa che ha un buon sapore.

Preparare le marinate

Prendete l’abitudine di marinare sempre il pesce e le verdure con succo di agrumi come il limone o un olio specifico. Lasciatele marinare per qualche ora in un piatto coperto da pellicola trasparente in frigorifero e il gioco è fatto. Il vostro pesce bianco avrà finalmente un buon sapore, anche senza sale!

Suggerimenti finali

I piatti pronti commerciali sono spesso ricchi di sale e sodio. Evitate il più possibile questi prodotti e optate per alimenti “fatti in casa”. E francamente è molto più economico! Naturalmente, bisogna anche evitare di consumare troppe bevande gassate, cibi in scatola e sali tradizionali.

Con questo cambiamento di abitudini alimentari non sarete frustrati. Al contrario, potrete riscoprire alcuni sapori che forse avevate abbandonato.

 

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie