in ,

Afidi sulle rose: come eliminarli in modo naturale?

Gli afidi amano rifugiarsi sulle piante durante la primavera e l’estate. Tuttavia, sono un parassita, e per giunta formidabile.

Sebbene i prodotti chimici siano efficaci per tenerli lontani dal giardino, non sono l’unica soluzione. Si possono anche utilizzare ingredienti più naturali. Per sbarazzarsi di queste bestioline, considerate il principale nemico delle vostre rose, ecco alcuni consigli naturali.

Utilizzare il sapone nero

Diverse piccole bestie possono invadere il vostro giardino durante la primavera. Tra i più dannosi ci sono gli afidi. Tuttavia, per avere rose belle tutto l’anno, è necessario eliminare questi parassiti. Per farlo, si può usare il sapone nero, che non è tossico per l’ambiente. Inoltre, è molto fatale eliminare efficacemente questi pericolosi insetti. Per preparare il rimedio naturale, è necessario :

  • Mescolare 1 litro d’acqua e 3 cucchiai di sapone nero,
  • Spruzzatelo sul vostro rosaio,
  • Insistere sulle foglie.

Questa operazione va ripetuta per alcuni giorni per debellare efficacemente l’infestazione. Se la quantità di afidi sul vostro rosaio è molto elevata, eliminateli prima con un getto d’acqua ad alta pressione prima di applicare la soluzione di sapone nero. In questo modo si otterranno risultati migliori.

Attirare i cacciatori naturali

Gli afidi sono uno dei maggiori fastidi del giardino. Nutrendosi della linfa prodotta dalle rose, questi parassiti sono molto distruttivi e vanno assolutamente evitati. Avete rilevato la loro presenza nel vostro giardino? Non aspettate ad agire e optate per soluzioni naturali e pratiche. Dovete sapere che in natura la maggior parte degli insetti ha dei cacciatori. Fortunatamente per voi, i predatori di afidi sono facili da attirare. Per esempio, ci sono i sirfidi, le coccinelle e le lucciole.

Inoltre, incoraggiare la biodiversità è un ottimo modo per attirare questi animali ausiliari. Potete quindi offrire loro un luogo piacevole in cui stabilirsi. Si possono anche coltivare piante autoctone o creare dei rifugi.

Aceto bianco o fondi di caffè

In caso di piccole invasioni, utilizzate l’aceto bianco per limitare il numero di afidi sulle rose. È quindi necessario fare una buona dose di aceto per renderlo un rimedio naturale particolarmente efficace. Per farlo, mescolate 5 cucchiai di aceto con 2 litri d’acqua. Mettere la miscela in un flacone spray. Fate attenzione a non uccidere le piante con la giusta quantità di aceto. Inoltre, questo repellente per afidi deve essere usato due volte al giorno, preferibilmente al mattino e alla sera, per non bruciare le foglie. L’odore di questo prodotto allontana anche le formiche.

I fondi di caffè sono un repellente naturale per gli afidi. Raccogliete quindi il caffè avanzato dalla caffettiera e spargetelo intorno alle rose infestate. Prima dell’uso, deve essere sufficientemente asciutto e sparpagliato in modo adeguato. E soprattutto rinnovarlo regolarmente.

Piante antiafidi

Alcune piante sono efficaci killer naturali degli afidi. Tra questi vi sono la menta e la calendula. Ma ci sono anche timo, assenzio, nasturzi, santoreggia e lavanda. Piantarle in giardino è una soluzione naturale per combattere gli afidi. Esistono anche miscele per prati fioriti. La combinazione di fiori terrà lontani la maggior parte dei parassiti, soprattutto gli afidi.

Infine, diverse soluzioni fatte in casa sono facili da preparare. Realizzati con le piante, sono ecologici, pratici ed economici. Ad esempio, è possibile realizzare :

  • Un infuso di tansy,
  • Una macerazione di pepe,
  • Infuso di rabarbaro.

A seconda della miscela, deve essere spruzzato o cosparso sulle rose colonizzate dagli afidi.

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie