in ,

Che ne dite di piantare fiori commestibili nel vostro giardino? Ecco i nostri consigli

I fiori commestibili sono diventati una vera e propria star della buona tavola.

Volete rallegrare il vostro giardino con queste bellezze della natura o sorprendere i vostri ospiti con un piatto ben presentato? La semina di semi che producono questi fiori commestibili potrebbe aiutarvi a farlo. È una pratica molto semplice che potete eseguire a pieni voti. Basta seguire e applicare alcuni consigli validi per avere un giardino colorato.

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par @fiori_commestibili

Seminare nel posto giusto

In generale, le piante che producono fiori commestibili crescono in luoghi soleggiati e moderatamente umidi. Se queste condizioni sono soddisfatte, potete seminare i vostri semi senza problemi, indipendentemente dalla disposizione del vostro giardino. Potete piantarle in giardino, nell’orto, sul balcone, sul davanzale o in terrazza. La cosa principale è avere un buon terreno ed esporre la piantina al sole.

Per ottenere fiori commestibili sani e biologici, evitate di usare fertilizzanti o pesticidi nel vostro giardino. Usate solo concimi naturali o compost fatto in casa. Se il vostro terreno è accidentalmente contaminato da pesticidi nocivi, non potrete mangiare i vostri fiori quando vorrete. Per eliminare tutti i prodotti tossici, il periodo di attesa può essere di diversi giorni o di alcuni mesi.

Le nostre istruzioni per una semina di successo

La semina di piante da fiore commestibili può variare da specie a specie. Alcuni semi richiedono molta attenzione, mentre altri vengono seminati al volo e la natura si occupa del loro sviluppo. Per entrambi, ci sono alcune regole di base da seguire per una semina di successo.

Per cominciare, è meglio rimuovere tutti i detriti che possono ingombrare il terreno, come pietre, rami solidi, erbacce, ecc. Successivamente, il terreno deve essere allentato e livellato. A seconda del tipo di giardino che avete, potete seminare i semi a spaglio o uno per uno. Una volta completata questa fase, è necessario coprire i semi per proteggerli ed evitare che vengano danneggiati durante l’irrigazione. Infine, il terreno deve essere annaffiato moderatamente ma non inzuppato d’acqua. Potete ripetere questa pratica regolarmente se avete seminato i semi in un vaso.

Considerate la possibilità di piantare erbe con fiori commestibili

Poiché di solito vengono consumati crudi, i fiori commestibili non dovrebbero essere trattati con pesticidi o sostanze chimiche. Per preservarli, si devono usare solo mezzi naturali. In questo contesto, le erbe aromatiche a crescita rapida sono un vero vantaggio per l’orto. Queste erbe sono specie vegetali repellenti. Scoraggiano i piccoli insetti indesiderati dall’invadere i fiori. Inoltre, sono anche commestibili e alcuni semi producono anche fiori commestibili. Potete coltivare basilico, coriandolo, aneto, menta, erba cipollina, rosmarino o borragine.

Raccogliere bene per ottenere un buon aspetto e un buon sapore

A differenza dei fiori ornamentali, i fiori commestibili sono apprezzati per la loro freschezza e il loro sapore. Prima vengono raccolti al mattino, più sono belli e gustosi. Pertanto, è consigliabile raccogliere i fiori commestibili subito dopo la fioritura, al mattino presto o alla sera tardi. In questi periodi le piante hanno un elevato contenuto di acqua.

Al momento della raccolta, è meglio tagliare i fiori delicatamente a mano, poiché i petali sono molto fragili e si rompono facilmente. Scuoteteli delicatamente per rimuovere la polvere o i piccoli insetti nascosti nei petali. È anche possibile pulirli con un getto d’acqua fine per rimuovere lo sporco.

Per la conservazione, riporre i fiori commestibili con un tovagliolo di carta o un panno umido all’interno di un sacchetto di plastica o di una scatola chiusa. In ogni contenitore, limitate la quantità di fiori per evitare che si affollino tra loro. Una volta terminata questa operazione, si possono mettere le vaschette in frigorifero. La durata massima di conservazione di un fiore in frigorifero è di una settimana. Per aumentarne la longevità, non tagliate il gambo finché non siete pronti a preparare il piatto.

Scegliere le varietà di piante giuste da seminare

L’elenco è lungo se si vogliono conoscere tutti i fiori commestibili esistenti. Anche un grande giardino non può ospitarli tutti. Per questo motivo è importante scegliere le varietà di semi giuste da seminare nell’orto. In questo modo è possibile avere in casa piante adatte alle proprie esigenze e ai propri gusti.

Ci sono diversi fattori da considerare quando si scelgono i semi di fiori commestibili. Se non avete una conoscenza approfondita del giardinaggio, la soluzione migliore è scegliere varietà facili da coltivare e che non richiedono cure complesse, come i nasturzi. Per questa specie non è necessario eseguire tecniche sofisticate per ottenere i suoi fiori come nel caso del crocus, una varietà che produce zafferano.

Alcuni fiori commestibili hanno un sapore molto forte, mentre altri sono molto leggeri e deliziosi. Chi non ama le spezie dovrebbe evitare di piantare nasturzi. Se rientrate in questa categoria, piantate invece semi di violetta. Hanno un profumo dolce.

Le condizioni climatiche sono ancora un criterio importante per la coltivazione di piante che producono fiori commestibili. Prima di scegliere i semi, è quindi opportuno informarsi sulle peculiarità della specie. Chiedete al vostro rivenditore la varietà che fiorisce facilmente nella vostra zona.

Alcune varietà di piante per fiori commestibili

Quando si tratta di fiori commestibili, la scelta è ampia, poiché esistono migliaia di varietà. È quindi possibile trovare la specie che soddisferà sia gli occhi che le papille gustative.

Se siete giardinieri alle prime armi o non avete molto tempo da dedicare alle vostre piante, potreste scegliere varietà facili da coltivare e in grado di adattarsi alle altre piante del vostro giardino. Scegliete tra denti di leone, viole del pensiero, erba cipollina, margherite, crisantemi a corona, finocchio, ibisco, violette, nasturzi, rose, peonie e così via. Si tratta in genere di fiori comuni che si possono trovare facilmente e senza problemi.

Per chi vive in città, avere un giardino ben curato è talvolta difficile da realizzare, per mancanza di spazio e di mezzi. Di conseguenza, queste persone spesso piantano sul balcone, sul terrazzo o in vasi da fiori. Non fatevi prendere dal panico se siete tra queste persone, perché ci sono diversi fiori commestibili che si adattano facilmente a queste condizioni. Si possono facilmente sviluppare alcune varietà per avere fiori commestibili sani, belli e sempre freschi. Per il vostro balcone, potete scegliere il geranio profumato, la lavanda, la borragine o il sambuco. Queste specie sono molto brave a produrre bellissimi boccioli che si possono raccogliere dopo la fioritura.

 

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie