in ,

Come accelerare la maturazione del compost: quando coprire e quando innaffiare? Sbagliare non paga.

Accelerate la maturazione del vostro compost per evitare i rischi del compost immaturo!

Stress da azoto, carenza di ossigeno, effetti tossici degli acidi organici… Gli effetti negativi dell’uso di compost immaturo sono molteplici. Accelerando la decomposizione del compost, si riducono i rischi per le colture. Volete saperne di più? Leggete i consigli su come effettuare correttamente il compostaggio in questo articolo!

L’importanza del compost maturo

Il compost è essenziale per il corretto sviluppo delle colture. Migliora la struttura del terreno e contribuisce ad arricchirlo di materia organica senza distruggere i microrganismi e i nutrienti necessari alle piante. In un altro senso, il compost aiuta anche a risparmiare sui fertilizzanti e a ridurre i rifiuti del giardino e della cucina. Il compostaggio vi permetterà anche di offrire un fertilizzante naturale e di qualità alle vostre piante, proteggendole e rafforzandole. Il processo di compostaggio consiste nell’assemblare questi rifiuti e decomporli per alleggerire il terreno. Il compost è buono quando è maturo. È riconoscibile per il suo colore marrone scuro, l’aspetto di terra buona, l’odore di humus, ma soprattutto non si riconoscono più gli elementi e i residui che lo componevano. La maturità del compost consente di nutrire rapidamente le piante. Fornisce sostanze nutritive che le piante possono assimilare. Inoltre, mantiene un’attività batterica e microbica benefica per le piante.

Come accelerare la composizione del compost?

In media, ci vogliono da 6 mesi a un anno perché il compost maturi. È possibile utilizzare composter in plastica e in legno da collocare in giardino. In linea di massima, per accelerare il processo di maturazione, la compostiera dovrebbe raggiungere una temperatura di 65°C. Si può anche fare il compost in giardino, in un cumulo. Non deve superare il metro di altezza e il metro e mezzo di larghezza.

Rovesciare il compost

Per aerare il compost e accelerarne la maturazione, è necessario utilizzare il metodo del rivoltamento. Questa operazione viene effettuata ogni mese o una o due volte durante il processo di maturazione. Durante i primi due mesi, il compost deve essere girato frequentemente per eliminare i germi delle malattie.

Rifiuti da compostare

Per un compostaggio di successo, si possono utilizzare tutti i rifiuti del giardino, come erbacce, potature tritate o sminuzzate, scarti vegetali dell’orto, foglie ed erba. Aggiungete anche rifiuti domestici organici come cenere di legna, sacchetti di carta, bucce di frutta, ecc. Anche gli scarti alimentari, come la carne, migliorano la qualità del compost.

Utilizzate bene l’acqua e le coperture

Il compost non deve essere troppo secco per garantire la fermentazione e non rallentare il processo di decomposizione. Al contrario, se il cumulo è troppo bagnato, il compost marcirà senza avere accesso all’aria. Per sapere se è necessario aggiungere acqua o meno, basta schiacciarlo sul palmo della mano per vedere se è troppo secco o troppo umido. Se è secco, va annaffiato. La copertura è essenziale nei giorni di pioggia. È importante evitare che la pioggia penetri nella compostiera. La copertura aiuta anche a ridurre l’essiccazione e a mantenere il compost caldo.

Compostaggio a contatto con il terreno

Molti giardinieri installano barriere sotto le loro compostiere o per proteggere il processo da alcune creature come i topi. Alcuni li installano anche su lastre di cemento. Tuttavia, è consigliabile lasciare la compostiera a contatto con il terreno. In questo modo si accelera il processo, poiché batteri, microbi e animali selvatici come ricci e istrici, toporagni, lombrichi e code di primavera lo aiutano a decomporsi.

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie