in ,

Come cambiare facilmente un copripiumino?

Cambiare un copripiumino dovrebbe essere un’operazione semplice, ma può essere sorprendentemente complicato.

Sapere quale bordo del piumino deve essere inserito in quale estremità della fodera, far combaciare gli angoli e non scaldarsi troppo durante il processo sono tutte sfide che affrontiamo ogni volta che laviamo la nostra biancheria da letto! Leggete qui i nostri consigli per lavare un copripiumino.

Qual è il modo migliore per cambiare il copripiumino?

Con questi semplici passaggi, cambiare il copripiumino dovrebbe essere molto più facile:

Il primo passo è stendere il piumino sul letto con i bordi lunghi nel senso della lunghezza. Se il piumone ha un’etichetta del produttore, assicuratevi che si trovi alla testa del letto (dove si trovano i cuscini). In questo modo, quando si indossa il copripiumino, l’etichetta sarà lontana dal viso.

Quindi capovolgere il copripiumino e stenderlo sul piumone, posizionando l’estremità aperta ai piedi del letto. Non deve essere perfettamente piatto, ma si devono poter vedere tutti gli angoli.

Poi mettete le mani all’interno del copripiumino e raggiungete gli angoli più lontani della coperta. Afferrate entrambi gli angoli: quello destro con la mano destra e quello sinistro con la mano sinistra.

Ora che le mani e le braccia sono coperte dal copripiumino, afferrate gli angoli del piumino di fronte a voi (in fondo al letto) e sollevate il piumino dal letto.

Scuotere il copripiumino sul piumone: quando lo si scuote, il copripiumone si gira nel verso giusto sul piumone. Assicuratevi di tenere gli angoli in modo che rimangano in posizione. Potrebbe essere necessario scuotere con forza il piumone e posizionarsi sul bordo del letto per far cadere la fodera sul fondo del piumone, soprattutto se il letto è grande.

Una volta che la maggior parte del piumone è stata rimossa dalla fodera, stenderla di nuovo in piano sul letto, con l’apertura in fondo al letto. Ora è possibile fissare le chiusure, i bottoni automatici o le clip per evitare che il piumino scivoli all’interno. Potrebbe essere necessario scuotere il piumino una seconda volta, tenendo l’estremità con le chiusure, in modo da distribuirlo uniformemente sul letto.

Questo semplice procedimento in sei fasi dovrebbe rendere il cambio della biancheria da letto molto più facile. I copripiumini, le federe e le lenzuola dovrebbero essere lavati settimanalmente, mentre i piumini stessi (così come i cuscini) dovrebbero essere lavati ogni due mesi o almeno due volte l’anno per evitare l’accumulo di allergeni come gli acari della polvere. Leggete i modi migliori per prendersi cura del vostro copripiumino.

Dove posso trovare un piumino 4 stagioni da abbinare al mio copripiumino?

Se avete deciso di cambiare il copripiumino, questa è l’occasione perfetta per cambiare anche il piumone! Infatti, dato che i piumini a volte sono più performanti di altri, è nel vostro interesse scegliere un piumino 4 stagioni che possa essere utile tutto l’anno. Con il caldo estivo che si fa sentire sempre più presto in Francia, in particolare, dovete sapere che questo può talvolta impedire ad alcuni francesi di dormire in estate e persino in primavera.

 

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie