in ,

Come lavare le camicie senza danneggiarle? La maggior parte delle persone dimentica di farlo prima del lavaggio

¿No sabes cómo cuidar correctamente tu camisa en la lavadora? ¡Descubramos algunos consejos!

Leggere le etichette dei vestiti non è sempre facile. Tuttavia, è fondamentale sapere cosa fare con una camicia nuova. Ad esempio, una temperatura troppo elevata potrebbe danneggiarlo. È inoltre importante sapere quale prodotto è adatto per evitare di danneggiare la tintura. Niente panico! Vi spieghiamo tutto.

Camicie di lino: come procedere?

Nelle stagioni più calde, le persone indossano camicie di lino per stare più fresche. Ma come si cura questo tipo di tessuto?

  • Quando si lava

Uno dei vantaggi del lino è che può sopportare molto calore. Questo perché il tessuto è composto da una fibra tessile molto resistente. Per questo motivo è possibile far funzionare la macchina a una temperatura di 40° per un lavaggio efficace. D’altra parte, bisogna moderare la velocità di centrifuga perché il lino tende a stropicciarsi facilmente. La velocità di centrifuga non deve superare i 400 giri al minuto.

  • Quando si asciuga

L’asciugatrice non è adatta ai tessuti di lino. L’ideale è appendere la camicia a un filo con le mollette e lasciare che l’aria faccia il suo lavoro. In alternativa, è possibile utilizzare semplicemente una gruccia.

  • Quando si stira

Per evitare le macchie del ferro da stiro sulla camicia, ricordatevi sempre di girarla al rovescio prima di stirarla. Se il vostro ferro da stiro ha un’opzione per il lino, ancora meglio! In caso contrario, è sufficiente ruotare la manopola fino alla temperatura massima per eliminare le pieghe. Bagnare leggermente la camicia con acqua per stenderla facilmente.

E la camicia di cotone?

Il cotone è un materiale molto apprezzato perché è adatto a tutti i tipi di pelle. Ecco alcuni consigli su come prendersene cura.

  • Con la lavatrice

A differenza del lino, il cotone non tollera temperature troppo elevate. Pertanto, far funzionare la macchina a una temperatura di 30° con una velocità di centrifuga adeguata (tra 400 e 900 giri/min).

Scegliete detersivi in polvere o liquidi, perché quelli in capsule potrebbero rovinarlo. Inoltre, versare una quantità ragionevole nel fusto.

  • Con un essiccatore

Se avete uno stendino, questa è un’ottima alternativa alla classica asciugatrice. È sufficiente stendere la camicia su una gruccia e lasciarla asciugare all’aria. Tuttavia, fate attenzione alle camicie bianche. Diventano gialle se esposte al sole.

  • Con un ferro da stiro

Innanzitutto, vi consigliamo di stirare il retro della camicia per preservarne la qualità. Quindi, selezionare l’opzione “cotone” sul programma dell’apparecchio. Se le pieghe non smettono di comparire, stirare prima che l’indumento si asciughi completamente. In alternativa, utilizzare un ferro da stiro a vapore se si desidera un risultato rapido.

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie