in ,

Come pulire le finestre per mantenerle pulite più a lungo?

Le finestre necessitano di una manutenzione regolare per facilitarne il lavaggio e la pulizia.

Tuttavia, nonostante la pulizia costante, le finestre possono sporcarsi rapidamente. Pioggia, nebbia, polvere, raggi UV, impronte digitali, muffa, sostanze chimiche, ecc. sono spesso le cause. Scoprite come mantenere le finestre pulite più a lungo!

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par Arcasa (@arcasa_sullealidelpulito)

Pulizia delle finestre con bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio ha proprietà sorprendenti. Viene utilizzato per la cura del corpo e dei capelli e per la pulizia della casa. Questa miscela di sale, gesso e natron può essere utilizzata per pulire molte superfici, dalle piastrelle ai vetri delle finestre, grazie alle sue proprietà igienizzanti, anticalcare e antiodore. Per mantenere puliti più a lungo i vetri di casa, dell’auto e della doccia, il bicarbonato di sodio è l’alleato perfetto.

Tutto ciò che serve è bicarbonato di sodio, acqua e aceto, un panno in microfibra, un giornale e una spugna. Il panno in microfibra pulisce delicatamente la superficie dei vetri senza lasciare tracce d’acqua. Il suo spessore ha un’elevata capacità di assorbimento naturale di acqua e polvere. Quindi, prima di pulire i vetri con il panno in microfibra, passateli con una spugna bagnata cosparsa di bicarbonato. Una volta completate queste due fasi, terminare la pulizia strofinando il giornale inumidito con acqua e aceto.

Questo trucco della nonna è rapido ed efficace. Oltre alle proprietà del bicarbonato di sodio e all’effetto del panno in microfibra, il giornale inumidito impedisce alla polvere e ad altri tipi di sporco di depositarsi sui vetri già puliti.

Pulizia dei vetri con alcol a 70° e aceto bianco

È anche possibile preparare un detergente per vetri fatto in casa con l’alcol. Per farlo, mescolate in un flacone spray 900 ml di acqua, 100 ml di alcol a 70° e qualche goccia di aceto bianco. Dopo aver agitato la miscela, spruzzarla sulle finestre. Quindi è possibile pulire i vetri con un panno in microfibra e un foglio di giornale. L’aceto bianco può essere utilizzato per pulire i vetri senza lasciare tracce. Alternativa più consigliata alla candeggina, scioglie il calcare, fa brillare i vetri, disinfetta e disincrosta.

Pulire le finestre con il detersivo per i piatti

Se non avete il bicarbonato di sodio o l’aceto bianco, potete usare il detersivo per i piatti per pulire i vetri. È possibile diluire una piccola quantità di acqua calda con del detersivo per piatti. Spruzzate le finestre con questa miscela e poi sciacquatele con acqua. Poi passate un panno in microfibra e un giornale per ottenere una finitura lucida. Grazie a questo trucco economico ed efficace, i vostri vetri rimarranno puliti a lungo.

 

 

 

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie