in ,

Come raddoppiare le dimensioni dei fiori di ibisco?

Piantato in vaso all’interno della casa o direttamente in giardino, l’ibisco offre bellissimi fiori che possono raddoppiare le dimensioni.

Esistono diversi tipi di ibisco, sia annuali che perenni. In generale, si distingue tra varietà di ibisco da interno e da esterno. L’ibisco di fango può essere piantato in terrazza in una grande vasca o in un vaso, oppure in giardino in un clima mite. Conosciuto anche come ibisco di palude, è caratterizzato da fiori grandi e setosi. I fiori piatti possono raggiungere i 25 centimetri di diametro. Volete vedere i fiori del vostro ibisco raddoppiare di dimensioni? Scegliete la variante giusta e curatela bene. Scoprite come in questo articolo!

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par Me and Me (@klaudissima)

Ibisco di fango: una variante con fiori giganteschi

Nonostante le dimensioni eccezionali dei suoi fiori, l’ibisco di fango simboleggia grazia e romanticismo. Originaria del Nord America, questa varietà può raggiungere un’altezza di 2,5 metri. Allo stato domestico, nei vostri giardini, questi arbusti possono raggiungere solo 1 metro. Tuttavia, i fiori sono altrettanto grandi e maestosi come allo stato naturale. Piantate il vostro ibisco di fango in giardino e otterrete fiori bianchi, rossi o rosa di forma ovoidale, leggermente appuntiti e increspati. Avrete un giardino bellissimo e colorato!

Come piantare l’ibisco di fango?

Questo tipo di ibisco è venduto sotto forma di semi e piantine precoltivate. Per ottenere risultati rapidi, è meglio scegliere la seconda opzione. Queste piantine precoltivate produrranno fiori giganti più rapidamente. L’ibisco di fango è meglio piantato in giardino. L’ibisco di fango è abituato a crescere allo stato selvatico e un vaso o una vasca sarebbero troppo piccoli. In tali circostanze, deve essere concimato a sufficienza e protetto dalle temperature estreme.

Per far sì che l’ibisco del fango cresca bene nel vostro giardino, piantate le piantine in primavera. Scegliete una zona soleggiata e con un terreno ricco. Scegliete un luogo luminoso e soleggiato. Se nel vostro giardino c’è uno stagno o un ruscello, piantatelo vicino a questi punti di irrigazione, in modo che l’ibisco produca fiori bellissimi. In linea di massima, l’ibisco di fango è facile da coltivare. Basta rispettare le sue esigenze idriche! Inoltre, evitate di posizionarla accanto a un’altra pianta. In questo modo si evita la diffusione di eventuali parassiti.

Prendersi cura degli ibiscus di fango: prepararli per il letargo

Ora che avete coltivato i vostri ibiscus di fango, dovete assicurarvi che abbiano tutte le condizioni per continuare a moltiplicarsi. Iniziate a potare leggermente l’arbusto all’inizio della primavera, prima che compaiano i boccioli dei fiori. Questo può essere fatto tagliando i rami malsani, deboli e mal posizionati. Poiché cresce rapidamente, eliminate anche le foglie e gli steli ingialliti o secchi. In caso di clima molto secco, l’ibisco deve essere annaffiato anche una volta alla settimana.

Prima dell’arrivo dell’inverno, è bene preparare l’ibisco di fango per il letargo. Anche se l’ibisco è resistente al gelo, è importante prepararlo per il sonno invernale. A tal fine, è necessario aiutarlo a risparmiare energia sufficiente per superare l’inverno in sicurezza. Tagliate i germogli dell’ibisco a una lunghezza di 10 cm dal suolo. Assicuratevi di ricoprirlo con terriccio e un mucchio di foglie o paglia, quindi copritelo con dei rami.

E la potatura dell’ibisco?

L’ibisco di fango deve essere potato in autunno. Questa fase non deve essere trascurata, perché consente di rimuovere le parti danneggiate. Permette inoltre di correggere le abitudini di crescita della pianta e di rendere la fioritura più abbondante e duratura. Gli steli si allungheranno senza ramificazioni e i fiori saranno ancora più belli e grandi che mai.

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie