in

Come riportare l’acqua della piscina alla normalità dopo una tempesta? Consigli su come recuperare rapidamente l’acqua

Dopo un temporale, si può notare che l’acqua della piscina diventa verde e torbida.

Si tratta di un fenomeno molto comune e presto scoprirete perché. Inoltre, è necessario adottare le misure giuste per rendere l’acqua nuovamente pulita, senza dimenticare le misure preventive per anticipare le tempeste future. Ecco i nostri consigli per affrontare le tempeste.

Perché l’acqua della piscina diventa torbida dopo un temporale?

Dopo un tempo burrascoso e piovoso, l’acqua della piscina diventa spesso verde. Uno dei motivi è che l’acqua piovana contiene elementi di inquinamento atmosferico. Inoltre, è acida e può contenere polvere, polline e altro sporco. Inoltre, in caso di forti precipitazioni nella zona di balneazione, l’acqua piovana inquinerà a sua volta l’acqua del laghetto. Questo inquinamento sbilancia le caratteristiche dell’acqua, in particolare il PH, perché l’acqua piovana ha un PH compreso tra 5 e 6, mentre l’acqua dello stagno ha un PH compreso tra 7 e 7,4. Questo deteriora la qualità dell’acqua della piscina e porta allo sviluppo di microrganismi e alghe. Per questo motivo l’acqua diventa verde e sembra torbida. È quindi importante pulire l’acqua in modo che sia pulita e adatta al nuoto.

Metodi per ottenere l’acqua pulita della piscina dopo i temporali e le piogge

Se notate che l’acqua della vostra piscina sta diventando torbida, iniziate a misurarne i parametri per scoprire eventuali squilibri. Prestare particolare attenzione al PH, perché si sbilancia soprattutto durante i temporali. Ma bisogna anche controllare la concentrazione dei prodotti di trattamento, come il cloro, il bromo e l’ossigeno attivo. Infatti, se c’è stata molta pioggia, questo può portare a una diluizione del prodotto. L’effetto di quest’ultima sarà quindi minore.

Se necessario, non esitate a riequilibrare il PH e ad aggiungere prodotti di trattamento alla piscina. Inoltre, potrebbe essere necessario effettuare un trattamento d’urto per eliminare microrganismi e alghe nell’area di balneazione. Infine, si consiglia di pulire la piscina con una scopa. Ma si può anche usare un pulitore per piscine per rimuovere i depositi che possono essersi accumulati nell’acqua. In questo modo si garantisce che l’acqua sia pulita e limpida.

Alcune misure preventive da tenere in considerazione

Sì, la piscina e il tempo sono strettamente legati, perché il minimo cambiamento di temperatura e di clima può influenzare la qualità dell’acqua della piscina e variarne i parametri. È quindi importante adottare le giuste misure in caso di temporale per evitare di avere acqua verde e torbida.

Coprite la piscina durante i temporali e le piogge. Utilizzare una copertura ermetica che impedisca all’acqua piovana di entrare nell’area di balneazione. Altrimenti, optate per un telo o una semplice copertura per piscina per limitare i danni. Infine, misurate i parametri dell’acqua della piscina prima e dopo il temporale.

 

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie