in ,

Come si pulisce la lavastoviglie in modo che non abbia odore?

La lavastoviglie è un piccolo gioiello di tecnologia che offre comfort e tranquillità. Tranne… quando inizia a emanare odori sgradevoli.

Cosa fare e come mantenere la lavastoviglie priva di cattivi odori? Semplici accorgimenti come l’uso di aceto bianco, limone e una regolare pulizia profonda vi aiuteranno a godervi la vostra lavastoviglie per molto tempo.

Come si fa a mantenere la lavastoviglie priva di odori?

Aggiungere il bicarbonato di sodio

Facile da trovare in commercio e semplice da usare, il bicarbonato di sodio è una soluzione efficace per eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie. È sufficiente mettere 3 cucchiai di bicarbonato di sodio nel serbatoio ed eseguire un programma a vuoto. Per una maggiore efficacia, è possibile aggiungere il bicarbonato di sodio alle stoviglie prima di metterle nella macchina. Non solo manterrete la lavastoviglie priva di odori, ma godrete anche di stoviglie brillanti.

Utilizzare l’aceto bianco

Prendersi cura della propria lavastoviglie, sì… ma a un prezzo contenuto. È possibile grazie all’aceto bianco. Economico e naturale, l’aceto bianco consente di igienizzare e decalcificare la macchina a un costo inferiore. Tutto ciò che serve è un flacone spray e l’aceto (puro o leggermente diluito con acqua). Spruzzare il prodotto nella macchina prima di ogni ciclo di lavaggio.

Aggiungere il limone

Noto per i suoi benefici per la salute, il limone è un frutto presente nella maggior parte delle cucine. Oltre a essere gustosi e salutari, i limoni sono anche efficaci come detergenti per la casa. Utilizzato durante il lavaggio in lavatrice, deodora la lavastoviglie. È anche la soluzione contro la muffa. Come si usa? È sufficiente tagliare il limone a metà. Poi mettete una metà del lime nella lavastoviglie. Ripetere l’azione ad ogni lavaggio per ottenere un risultato migliore. Vedrete che, oltre a eliminare i cattivi odori, eviterete i depositi di calcare nell’apparecchio.

Risciacquare le stoviglie prima del lavaggio

Risciacquare i piatti unti prima del lavaggio è spesso considerato un compito banale, ma è un modo efficace per evitare cattivi odori nella lavastoviglie. Non è consigliabile prelavare tutte le stoviglie, perché la bolletta dell’acqua potrebbe salire alle stelle, ma i piatti bruciati o le pentole dovrebbero essere sottoposti a un minimo di sgrassatura.

Nel corso di diversi lavaggi, i batteri cattivi possono accumularsi nella macchina. Una pulizia profonda regolare, una volta al mese, è poi necessaria per evitare fumi maleodoranti.

Come si pulisce la lavastoviglie?

Una delle cause dei cattivi odori provenienti dalla lavastoviglie è la formazione di batteri dai residui di lavaggio. Senza una pulizia profonda periodica, si lascia che questi residui si accumulino, causando non solo cattivi odori, ma anche stoviglie non pulite.

Ecco perché è consigliabile effettuare una pulizia profonda della lavastoviglie almeno una volta al mese. Come si fa? Vi raccontiamo tutto.

Pulire il filtro

Iniziare con il filtro. A seconda del modello di apparecchio, il filtro può essere costituito da uno o due piccoli cestelli incastrati tra loro o avvitati. È sufficiente estrarli e lavarli con acqua e sapone. Per una pulizia efficace, rimuovere prima lo sporco e i residui di cibo a mano. Quindi immergere il filtro in acqua calda mista a detersivo per piatti. Infine, strofinate il filtro con un vecchio spazzolino da denti. Ricordarsi anche di pulire il vassoio dell’inserto con acqua e sapone.

Pulire il serbatoio

Ad ogni lavaggio, la vasca accumula muffa e batteri a causa dell’umidità dell’ambiente. Per eliminare completamente i cattivi odori, è essenziale pulire la vasca, anche se sembra pulita. Non è complicato, basta versare 3 bicchieri di aceto bianco o cospargere il fondo della macchina con bicarbonato di sodio. Poi fate funzionare la lavastoviglie a vuoto. Programmare il ciclo con il controllo più caldo e più intenso per ottenere i migliori risultati.

Pulire i bracci di lavaggio

Dopo la vasca, è necessario occuparsi dei bracci di lavaggio. A tal fine, rimuovere i bracci di lavaggio dalla lavastoviglie. Quindi passateli sotto l’acqua calda e saponata e liberate i fori di spruzzatura con uno stuzzicadenti, un ago grande o una spazzola. Assicuratevi di rimuovere i residui di cibo che intasano i fori dei bracci di lavaggio.

Pulire le guarnizioni

Per mantenere la lavastoviglie efficiente e priva di odori sgradevoli, è necessario lavare anche le guarnizioni. Mettete l’acqua calda in una ciotola e aggiungete 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di detersivo per piatti. Per applicare la soluzione sulle articolazioni si può usare uno spazzolino da denti o un panno pulito. Per dare alla soluzione il tempo di agire, lasciarla agire per 10 minuti prima di risciacquare con una spugna e asciugare. Fare attenzione a rimuovere solo la guarnizione della porta.

 

 

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie