in ,

Conservazione degli alimenti: come organizzare correttamente il frigorifero?

Molte persone credono erroneamente che il frigorifero possa conservare tutto.

Questo va bene fino a un certo punto, ma non è applicabile a tutti gli alimenti e soprattutto non quando si conservano a testa in giù.

Il frigo-congelatore, di concerto, mantiene freschi i cibi. Tuttavia, ci sono alcuni modi di conservarli per ottimizzare la loro conservazione a freddo. Che cosa sono? Scoprite cosa fare e cosa non fare per organizzare il vostro frigorifero in modo da preservare le qualità nutrizionali degli alimenti.

Cosa significa tenere in ordine il frigorifero

Se volete conservare gli alimenti in frigorifero il più a lungo possibile, ci sono alcune regole da seguire. Innanzitutto, è necessario capire che questa apparecchiatura di raffreddamento ha zone più fredde di altre. Per utilizzarli al meglio, è necessario fare riferimento alle temperature di conservazione consigliate per gli alimenti freschi. In caso contrario, potrebbero deteriorarsi.

In generale, un frigorifero ha un intervallo di temperatura compreso tra 0°C e 5°C. Il posto più freddo è di solito quello in basso, nello scomparto sopra la cella frigorifera. La temperatura qui varia da 0°C a 3°C. Qui vengono conservati gli alimenti che richiedono una temperatura fredda costante, come carne, pollame, pesce crudo, formaggi, latticini e salse. Qui vengono conservati anche gli avanzi e i piatti pronti.

Nella zona intermedia, la temperatura è impostata tra 4°C e 6°C. Qui si possono conservare frutta e verdura cotta, carne, pollame, creme e pesce affumicato o cotto.

Naturalmente, la cella frigorifera è il luogo in cui si collocano la frutta e la verdura fresche, che possono essere conservate a una temperatura compresa tra i 6°C e i 10°C. Nel caso delle carote, esistono altri modi per conservarle dopo la raccolta, oltre alla refrigerazione.

Per quanto riguarda la porta del frigorifero, la temperatura si aggira tra i 6°C e gli 8°C. Latte, bevande e succhi di frutta, uova, burro e margarina sono conservati in frigorifero. Sul lato congelatore, la temperatura scende a -18°C. In questo scomparto si conservano tutti gli alimenti congelati, i surgelati e i gelati.

Alimenti che non devono essere messi in frigorifero

Anche se il freddo limita la proliferazione di alcuni microbi e il rischio di intossicazione alimentare, è importante sapere che alcuni alimenti si conservano meglio all’aria aperta. Per esempio, potete semplicemente mettere le patate in un sacchetto e lasciarle in un luogo asciutto. L’aglio può essere conservato in un luogo buio e asciutto. I pomodori possono ammorbidirsi con il freddo e perdere il loro sapore. Si conservano preferibilmente a temperatura ambiente. Contrariamente a quanto si crede, è meglio tenere fuori dal frigorifero avocado, cetrioli, basilico, meloni e angurie. In caso contrario, potrebbero perdere il loro sapore e la loro consistenza. Ricordate anche che, sebbene il frigorifero sia dotato di scomparti per le uova, è meglio lasciarle a temperatura ambiente. In questo modo si manterrà il loro sapore.

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie