in ,

Cosa raccogliere prima del gelo e quali verdure lasciare nell’orto fino all’inverno?

Scoprite in questo articolo quali sono le piante da raccogliere prima e dopo il gelo invernale.

Niente è più soddisfacente di un orto pieno di verdure! Sognate un raccolto abbondante anche dopo le gelate? Ecco alcune regole di base da conoscere per proteggere le piante.

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par Anto Bluein (@antobluein)

Cosa raccogliere prima del gelo?

Alcuni ortaggi, come le melanzane e i pomodori, devono maturare prima di essere raccolti. Non bisogna quindi raccoglierli quando sono ancora verdi. Per questo è bene tenerle in giardino finché non sono mature e colorate.

In caso di gelo, è necessario adottare misure per proteggerli. A tale scopo, utilizzare un panno non tessuto bianco per coprirli. Questa protezione è molto importante per mantenere la pianta a una temperatura ideale.

In alternativa, potete raccogliere i frutti e metterli in una scatola di cartone per accelerare la maturazione. A tal fine, aggiungere alla frutta alcune mele o pere mature. Questi producono etilene, una sostanza che aiuta il frutto a maturare.

Cosa fare con le zucche?

Le zucche non devono essere raccolte prima della loro maturazione. Di preferenza, mantenete il gambo essiccato sulla zucca per conservarla il più a lungo possibile. Se si riesce a conservarle in un luogo arieggiato e asciutto, possono durare per mesi. Evitare il contatto con l’umidità, altrimenti si rischia l’attacco di muffe.

Il ribes rosso può essere potato?

Altre piante, come zucchine e cetrioli, non sopportano il gelo. A differenza delle zucche, i loro frutti non possono essere conservati a lungo. Tuttavia, si possono conservare per 3 o 4 giorni in frigorifero.

Tuttavia, se le lasciate maturare prima di raccoglierle, possono durare a lungo. A quel punto, il gusto e la qualità non saranno più gli stessi. Saranno leggermente meno freschi di quando sono stati raccolti.

E i fagioli?

I fagioli mantengono bene il loro sapore anche dopo un po’ di tempo in frigorifero. A tal fine, si consiglia di utilizzare la tecnica della scottatura. Consiste nell’immergere le verdure in acqua bollente per alcuni secondi. Quindi raffreddare molto rapidamente. Utilizzando questa tecnica, è possibile conservare i fagioli per molto tempo.

Alcune varietà di pere e mele possono essere raccolte anche durante la stagione invernale. Basta raccoglierli quando sono abbastanza maturi. Non aspettate nemmeno che siano troppo mature, perché potrebbero marcire.

Quali piante resistono al gelo?

A differenza delle piante sopra citate, alcuni ortaggi possono sopravvivere molto bene all’inverno. Questo vale soprattutto per gli ortaggi resistenti come piselli, lattuga, indivia, cicoria e spinaci. Queste piante possono sopportare una leggera gelata.

Tuttavia, ricordate di proteggerli con un vello bianco quando arriva un gelo intenso. Per mantenere gli ortaggi in ottime condizioni, preparate un buon concime in modo che possano nutrirsi correttamente.

Il cavolo cinese e il cavolo riccio possono sopravvivere anche a una temperatura di -6°. Mantengono un sapore più delizioso anche se sono coperti di brina. Lo stesso vale per broccoli, cipolle e rape, porri e cavoletti di Bruxelles. Tutte queste piante possono resistere a forti gelate.

Se volete conservare alcune piante come carote, pastinaca, rafano e radice nera, proteggetele sotto la paglia per mantenerle nelle migliori condizioni.

Si possono raccogliere in pieno inverno, a meno che non cada la neve o che il giardino non sia invaso dal gelo. Per conservare correttamente le colture, conservatele in un luogo più fresco, come una cantina o all’interno della sabbia.

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie