in ,

E se continua a piovere? Consigli intelligenti per gestire l’eccesso di umidità in giardino

L’umidità può danneggiare le piante. Ecco perché vi offriamo alcuni consigli per proteggerli.

Sebbene l’acqua sia essenziale per la sopravvivenza delle piante, una quantità eccessiva di acqua può anche danneggiare le radici. Questo problema si presenta spesso quando il terreno è di natura argillosa. Per questo motivo, il terreno deve essere ben preparato prima dell’arrivo della stagione delle piogge.

Per limitare i danni causati dall’eccesso di umidità, si consiglia di lavorare il terreno a partire dall’autunno. A tal fine, è necessario utilizzare un rotovalizzatore per scavare i solchi prima del periodo di semina.

Allentare il terreno

Dopo alcuni giorni di pioggia intensa, l’acqua ristagna e le piante sono completamente sommerse dall’umidità. Tuttavia, queste condizioni sono sfavorevoli per i loro apparati radicali. Quando l’acqua si impregna nel terreno, si indurisce in un letto di stagno. Le croste che si formano non consentono il passaggio dell’aria alle radici, causando un rapido disseccamento delle piante.

Per arieggiare il terreno, è importante eseguire la zappatura ogni volta che se ne ha l’occasione. Tuttavia, è necessario utilizzare tecniche adeguate per proteggere le radici.

Attenzione a funghi e parassiti

Come sappiamo, l’umidità favorisce lo sviluppo di parassiti e funghi. Durante le piogge, le piante sono soggette ad alcune malattie come la muffa. Pomodori e patate sono le vittime principali. Tuttavia, la muffa sui cetrioli è la più contaminante.

Per evitare un’epidemia di peronospora tardiva nell’orto, rimuovete rapidamente le piante colpite. Per diagnosticare la malattia, controllate l’ingiallimento o l’essiccazione delle foglie. Si può notare anche una macchia bianca sugli steli. Altrimenti, al momento della semina, lasciate una distanza ragionevole tra le diverse varietà di ortaggi.

I fiori possono anche appassire a causa dell’eccesso d’acqua. Questo è particolarmente vero per alcune varietà come gli astri e le zinnie.

Infine, potete aspettarvi che il vostro giardino sia invaso dalle lumache dopo qualche giorno di pioggia. Dopotutto, questi parassiti amano l’umidità. Fortunatamente, esistono alcuni trucchi per sradicarli dalla vostra piantagione. Ad esempio, si può usare una tavola come esca per intrappolarli. È anche possibile utilizzare predatori come i polli per rintracciarli. In alternativa, è possibile raccoglierli regolarmente a mano, ma si tratta di un’operazione noiosa e lunga.

Creare un orto verticale

L’orto verticale è una tecnica utilizzata dai giardinieri per piantare ortaggi in uno spazio ridotto. Consiste nel piantare su una struttura rialzata come un traliccio, dei pali o una rete metallica. Nella maggior parte dei casi, questo metodo viene utilizzato per la coltivazione di ortaggi striscianti come peperoni, piselli, cetrioli e fagioli.

Presenta due vantaggi principali. In primo luogo, evita il contatto diretto con l’acqua. Ciò significa che gli ortaggi non sono a rischio di malattie fungine.

In secondo luogo, permette di ottenere un raccolto abbondante. Inoltre, non è più necessario chinarsi per raccogliere le verdure.

A tal fine, installate una struttura alta da 120 a 150 cm. Portate con voi qualche rete e qualche bastone. Posizionatele a una distanza di 2 m, quindi stendete le reti. Scegliere una maglia di circa 10 cm.

Aiuole rialzate

Concludiamo con la tecnica molto comune del letto rialzato. Ciò contribuisce anche a limitare i danni causati dall’acqua alle piante. Tuttavia, la preparazione deve essere effettuata ben prima delle piogge, cioè durante la stagione autunnale.

Questo metodo è il migliore per la coltivazione di ortaggi, meloni, cetrioli, zucche e zucchine. Queste piante hanno un fabbisogno maggiore di sostanze nutritive.

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie