in ,

I nostri consigli per lavare una tenda da doccia

Dal punto di vista igienico, è importante effettuare una manutenzione regolare della tenda della doccia.

È necessario pulirlo per farlo tornare pulito. Quali sono i consigli per lavare la tenda della doccia? Concentrati!

Lavare la tenda della doccia con la candeggina

La candeggina è un detergente perfetto che non dovrebbe mai mancare in casa. Infatti, può essere utilizzato per rimuovere la muffa dalla tenda della doccia. Per utilizzarlo, è necessario prima sganciare la tenda dal binario e metterla in lavatrice. Se si tratta di una fodera da bagno in plastica, coprirla con 2 o 3 asciugamani per evitare che si deteriori.

Successivamente, versare mezza tazza di candeggina e mezza tazza di detersivo nell’acqua riscaldata. Agitare la miscela fino a renderla omogenea e versarla nella macchina per il sollevamento e accenderla. Dopo qualche minuto, togliere la tenda dalla lavatrice e metterla nell’asciugatrice a bassa temperatura per 15 minuti prima di riappenderla.

Pulire la tenda della doccia con l’aceto bianco

L’aceto bianco può essere utilizzato anche per rimuovere le macchie di muffa dalla tenda della doccia in plastica. Per iniziare, eseguire un normale lavaggio con acqua calda della tenda nella lavatrice con due asciugamani. Durante il caricamento, aggiungere mezza tazza di detersivo e mezza tazza di bicarbonato di sodio alla tenda. Infine, fare il primo risciacquo con aceto bianco e, prima che la macchina giri la tenda, toglierla per farla asciugare all’aria.

Pulizia della tenda della doccia con bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un prodotto noto per i suoi molteplici usi. Infatti, può aiutare a rimuovere macchie, grasso e muffa dalle tende del bagno. A tal fine, pulire prima delicatamente la tenda a 30°C in lavatrice. Aggiungete ½ tazza di bicarbonato di sodio durante il processo di lavaggio. Infine, asciugate la vostra tenda da bagno all’aria aperta e non in un’asciugatrice.

 

 

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie