in ,

Il vostro bucato puzza, la causa non è quella che pensate: ecco alcuni rimedi efficaci

Se il bucato emana un odore sgradevole dalla lavatrice, scoprite cosa significa e cosa potete fare.

Anche se progettata per pulire, la lavatrice non è priva di difetti. Il suo funzionamento può essere influenzato da alcuni fattori. Può capitare di sentire odori sgradevoli provenire dai capi appena lavati, anziché il delicato profumo del detersivo abituale. Il problema non è certo nei vestiti, ma nell’elettrodomestico. Per rimediare, scoprite le ragioni di questo fenomeno e i consigli per riportare la macchina al suo stato normale.

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par myhome ❤️ (@myhome_passione)

Perché il bucato pulito puzza dopo il lavaggio? I motivi.

Quando i capi puzzolenti escono da un ciclo di lavaggio, capite subito che la colpa non è dei vostri capi. La colpa è piuttosto della vostra macchina, che ha bisogno di una pulizia approfondita. Di solito, il cattivo odore deriva dai depositi di muffa che si sono accumulati nel cestello. Anche i residui di detersivo possono essere la causa. Pertanto, il modo migliore per evitare che il bucato abbia un cattivo odore è prendersi cura della lavatrice e mantenerla pulita. Per farlo, si possono seguire diverse strade, come ad esempio applicare i giusti accorgimenti per limitare i cattivi odori nel lavaggio.

Il problema del bucato puzzolente: le nostre soluzioni

Per garantire che i capi escano puliti e dall’odore gradevole, è necessario mantenere sempre pulito l’interno della macchina. In questo modo si limita la crescita di funghi e muffe che causano il cattivo odore.

A tal fine, assicuratevi che il cassetto del detersivo della lavatrice sia sempre pulito. Con il tempo, i residui di bucato che si accumulano nel cassetto possono creare un odore sgradevole. Questi residui possono addirittura compromettere il corretto funzionamento del cassetto, determinando un lavaggio meno efficace o addirittura inefficiente. Per pulire questo scomparto, è sufficiente utilizzare acqua calda e sapone liquido per piatti. Usare uno spazzolino da denti per strofinare gli angoli.

Una volta pulito il cassetto, si dovrebbe passare al filtro. Serve a catturare eventuali oggetti lasciati nelle tasche dei vestiti che potrebbero danneggiare la lavatrice. Possono essere inclusi fili, sporcizia, fazzoletti e monete. È necessario pulire il filtro e tenerlo sempre libero per evitare che l’acqua si depositi nella macchina. Se l’acqua rimane intrappolata, il fusto puzza. Lo stesso vale per gli indumenti che vi vengono lavati. Per pulire il filtro, è sufficiente sbloccarlo e rimuovere la sporcizia e gli altri elementi che vi si sono depositati. Poi sciacquatelo con acqua e rimettetelo al suo posto.

Altri elementi che possono causare cattivi odori nella lavatrice sono le guarnizioni. Sporco, muffa e residui di detersivo possono rimanervi intrappolati. Per pulirli, smontarli e sciacquarli con acqua calda e detersivo per piatti. Quindi è sufficiente pulirli con un panno e rimetterli al loro posto.

Una volta terminata la pulizia e il rimontaggio di ciascuna di queste parti, è necessario impostare la lavatrice su un ciclo a vuoto per eliminare ogni residuo di sporco che causa cattivi odori. Una volta completati tutti questi passaggi, potrete tornare a utilizzare la lavatrice a vostro piacimento e ad avere capi morbidi e profumati.

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie