in

Ondata di calore: come raffreddare la casa con un ventilatore?

È difficile rimanere a casa o dormire con il caldo torrido? Ecco alcuni consigli su come utilizzare il ventilatore in modo efficace.

Per essere confortevole, la temperatura in casa dovrebbe essere compresa tra i 17 e i 20°C. Tuttavia, con l’attuale ondata di calore, la temperatura esterna rimane alta e anche l’interno della casa trattiene il calore del giorno. Questo rende difficile mantenere il freddo. In questo caso, un ventilatore può essere il vostro migliore alleato. Scoprite alcuni suggerimenti su come farlo funzionare meglio.

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par I.Ghigi (@i.ghigi)

Creare una corrente d’aria con il ventilatore

Per mantenere la casa fresca durante l’ondata di caldo, la prima cosa da fare è chiudere le tende e le tapparelle durante il giorno. In questo modo si evita il surriscaldamento della casa. La sera, quando la temperatura esterna scende, aprite le finestre per far uscire l’aria calda dalla casa. A questo punto, un ventilatore da piedistallo o un soffiatore d’aria sarà di grande aiuto.

Con questo dispositivo, si crea una corrente d’aria che spinge il calore all’esterno e fa entrare aria fresca. A tal fine, posizionare il ventilatore davanti alla finestra. Se non si riesce a creare un tiraggio, si può installare un altro dispositivo sul lato opposto. È buona norma posizionare i due ventilatori in parallelo. In questo modo si crea una corrente d’aria artificiale che genera aria fresca in casa.

Posizionare un secchio di ghiaccio o bottiglie ghiacciate davanti al ventilatore.

Un altro consiglio per ottimizzare il raffreddamento della casa con un ventilatore durante l’ondata di caldo: mettete un secchio di ghiaccio davanti al ventilatore. Il principio è che l’aria scorre sul ghiaccio. In questo modo l’aria in tutta la casa sarà più fresca. In una stanza di circa 10-15 m², questa tecnica può ridurre la temperatura della casa di un grado.

Sulla base dello stesso principio, è possibile posizionare diverse bottiglie di plastica congelate davanti al ventilatore. Questa tecnica vi permetterà di beneficiare di uno o due gradi in meno. A tal fine, congelare le bottiglie di plastica vuote o contenenti tre quarti di acqua. Quindi, disponetele su un vassoio e copritele con un panno umido. Infine, posizionateli davanti al ventilatore.

Entrambe le tecniche possono essere eseguite sia di giorno che di notte.

Stendere un panno umido vicino al ventilatore

L’ultimo consiglio è quello di posizionare un asciugamano o un panno imbevuto di acqua fredda davanti al ventilatore, sia di giorno che di sera. L’aria espulsa dal ventilatore sarà carica di umidità, quindi si raffredderà automaticamente. Tuttavia, evitare di appoggiare il panno bagnato direttamente sulla ventola per evitare un cortocircuito. Se si appoggia l’asciugamano o il canovaccio sull’unità, l’acqua potrebbe penetrare all’interno. È preferibile posizionare il ventilatore su un filo per abiti.

Per evitare l’inconveniente di un’eccessiva umidità in casa, utilizzate questo metodo con parsimonia.

 

 

 

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie