in ,

Quali piante medicinali si possono coltivare in casa?

Scoprite sei piante medicinali che possono essere facilmente coltivate in casa.

Fin dall’antichità, le piante sono state utilizzate per trattare i disturbi quotidiani grazie alle loro proprietà medicinali. Se volete averle facilmente a portata di mano in caso di necessità, potete coltivarle in un angolo del giardino o in vasi sul balcone o sul davanzale. Inoltre, queste piante occupano poco spazio e crescono facilmente. Ecco alcune piante medicinali che potete coltivare in casa.

Basilico

Utilizzato come aromatico in cucina, il basilico è apprezzato anche per le sue numerose proprietà medicinali. Infatti, questa pianta è efficace per alleviare i disturbi gastrici. È nota anche per le sue proprietà antinfiammatorie, disinfettanti e sedative.

Questa pianta medicinale viene utilizzata principalmente come infuso per il trattamento di disturbi interni. D’altra parte, può essere preparato come decotto per uso esterno per alleviare le afte o le infiammazioni del cavo orale.

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par @il_club_delle_amiche_

Lavanda

La lavanda è una pianta medicinale nota per le sue proprietà rilassanti e calmanti. Aiuta a trovare un sonno migliore in caso di insonnia. Si usa anche per alleviare lo stress e l’ansia.

Per sfruttare le proprietà medicinali della lavanda, lasciate in infusione i fiori secchi di questa pianta in acqua calda. Si può bere prima di andare a dormire aggiungendo un po’ di miele. Oltre all’infuso, potete utilizzare i fiori di lavanda essiccati per profumare gli armadi o i cassetti. Per farlo, mettete i fiori in un sacchetto di stoffa.

Melissa

Questa pianta è apprezzata per le sue proprietà digestive. Tratta efficacemente molti disturbi digestivi come flatulenza, gonfiore o digestione lenta. La melissa ha anche proprietà rilassanti. Per questo motivo agisce sui disturbi del sonno o sullo stress.

Per utilizzare la melissa, mettere in infusione alcune foglie in acqua bollente. Si può poi consumare come tisana.

Menta piperita

La menta piperita è una pianta medicinale nota da tempo per alleviare i disturbi digestivi e trattare i disturbi urinari. Si usa anche per lenire i dolori muscolari e articolari e il mal di testa.

Per godere dei benefici di questa pianta, fate bollire un cucchiaio di menta essiccata o di foglie di menta fresca in 150 ml di acqua. Bere questo preparato come tisana.

Menta piperita

La menta piperita è una pianta medicinale nota da tempo per alleviare i disturbi digestivi e trattare i disturbi urinari. Può essere utilizzato anche per lenire i dolori muscolari e articolari e il mal di testa.

Per godere dei benefici di questa pianta, fate bollire un cucchiaio di menta essiccata o di foglie di menta fresca in 150 ml di acqua. Bere questo preparato come tisana.

Rosmarino

Grazie alle sue numerose virtù, questa pianta medicinale viene utilizzata internamente per trattare infiammazioni delle vie respiratorie, mal di testa e disturbi digestivi. D’altra parte, il rosmarino è usato esternamente per alleviare i reumatismi, migliorare la circolazione sanguigna degli arti inferiori e superiori o per limitare la caduta dei capelli e favorirne la crescita.

Per preparare un infuso di rosmarino, prendere 150 ml di acqua calda e lasciare in infusione un cucchiaino di pianta essiccata per 10 minuti. Per uso orale, aggiungere un po’ di limone e miele prima di bere. In alternativa, questo infuso può essere messo in una bottiglia da spruzzare sui capelli.

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par MyPersonalTrainer (@myptrainer)

Salvia

La salvia è una pianta medicinale che allevia le infiammazioni orali e il mal di gola. Infatti, ha proprietà antisettiche, antinfiammatorie e astringenti. Questa pianta è efficace anche per calmare i disturbi digestivi, la diarrea e il vomito, e per aiutare le donne a regolare il ciclo mestruale e ad alleviare i dolori mestruali.

Per preparare un infuso di salvia, prendere da 1 a 3 g di foglie secche e metterle in infusione in acqua calda per qualche minuto. A seconda del disturbo, si può bere l’infuso con un po’ di miele o usarlo come gargarismo.

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie