in ,

Questa pianta è miracolosa per l’orto: allontana tutti i vermi che distruggono il raccolto.

L’orto è costantemente esposto agli attacchi dei vermi che si nutrono di foglie e radici.

Esiste una soluzione ecologica ed efficace per liberarsi di questi parassiti. Si tratta di coltivare la calendula officinalis, una pianta nota come calendula. Ha diverse proprietà benefiche che sono essenziali per la salute del vostro giardino.

Piantate la calendula o la calendula officinalis in giardino per respingere i parassiti.

Questa pianta ha la capacità di respingere i vermi. Inoltre, questi meccanismi di difesa non si applicano solo alla pianta stessa, ma proteggono anche le colture che la circondano.

Per questo motivo, la calendula è un’interessante alternativa all’uso di prodotti chimici per eliminare i vermi. D’altra parte, questa pianta non si limita a spaventare questi animali dal corpo molle e senza zampe. Respinge mosche, afidi e molti altri parassiti.

È inoltre importante sapere che la calendula non agisce solo come protettore. La pianta è anche in grado di attirare alcuni insetti impollinatori e farfalle con il suo bellissimo fiore. In questo modo, svolge un ruolo attivo nel mantenimento dell’equilibrio del sistema vegetale.

La calendula, una pianta estremamente importante per la buona riuscita del raccolto

È importante notare che la calendula è una pianta molto facile da coltivare. Si adatta a tutti i tipi di terreno, anche quelli più poveri di minerali. È inoltre in grado di resistere alle alte temperature. Tuttavia, è importante mantenere il terreno sempre fresco.

Per rendere la calendula parte del vostro giardino, è sufficiente seminare i semi vicino alla vostra piantagione. Non dimenticate di annaffiare regolarmente il terreno per favorirne la crescita. Gli esperti consigliano ai giardinieri di piantare le calendule preferibilmente in ottobre o marzo.

Altre alternative per eliminare i vermi dal giardino

Oltre a piantare calendule, ci sono altri modi per tenere lontani i vermi dal giardino. La prima soluzione è quella di utilizzare la sabbia. La presenza di sabbia rende difficile per queste piccole creature deporre le uova.

Un sottile strato di sabbia sulla superficie del terreno dell’orto è sufficiente a prevenire la diffusione dei vermi. La seconda alternativa consiste nell’utilizzare la farina di senape. Diluire con acqua e innaffiare il giardino.

Se le soluzioni di cui sopra non dovessero funzionare, potete sempre optare per i nematodi entomofagi. Anche questi sono vermi che si nutrono solo di insetti e non di piante.

Sono in grado di mangiare bruchi e larve che strisciano nel terreno. È importante sapere che tutte queste tecniche consentono di mantenere il giardino in modo ecologico e naturale. Possono sostituire l’uso di sostanze chimiche dannose per l’ambiente.

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie