in ,

Zanzariere sporche? Ecco come pulirli senza smontarli

Finestre e schermi puliti aiutano a mantenere un’ottima visuale e visibilità dall’interno della casa, guardando verso l’esterno.

Le zanzariere sporche o polverose possono risultare poco attraenti anche dall’esterno dell‘abitazione e compromettere il suo “fascino esterno”. Per la pulizia delle zanzariere esistono due metodi di base: uno prevede la rimozione delle zanzariere e l’altro prevede la pulizia delle zanzariere mentre sono in posizione, ovvero senza doverle rimuovere. Ecco come pulire gli schermi senza rimuoverli.

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par Stiltende snc (@stiltende_olbia)

1. Spolverare gli schermi

La prima cosa da fare è spolverare gli schermi. Questo aiuterà a rimuovere ogni eccesso e accumulo di sporco e renderà molto più facile la pulizia successiva. È possibile aprire le finestre il più possibile per accedere alla maggior parte dello schermo. Per spolverare l’intera area è necessario arrivare anche dietro il telaio della finestra.

Iniziare ad abbassare il telaio superiore della finestra e spolverare prima la metà superiore dello schermo, in modo che la polvere o i detriti cadano nelle aree non spolverate e vengano raccolti quando si spolvera la parte inferiore dello schermo. Il modo più efficace per spolverare gli schermi è utilizzare un panno in microfibra, che attira e trattiene la maggior parte della polvere e dei detriti.

È anche possibile utilizzare un tubo flessibile per l’aspirazione, ma assicurarsi di non utilizzare un’estremità in plastica. Se si sceglie un aspirapolvere, collegare una spazzola morbida al tubo per evitare di danneggiare i paraventi.

2. Proteggere pareti e pavimenti

Quando si tratta di pulire gli schermi senza rimuoverli, è essenziale proteggere gli interni della casa. Poiché per la pulizia delle zanzariere si utilizzerà un liquido, assicurarsi che le pareti dipinte e i pavimenti in moquette o in legno duro siano protetti da eventuali gocciolamenti o fuoriuscite.

Di solito è sufficiente un grande asciugamano o una vecchia coperta. Se si dispone di un telo da imbianchino, questo può essere il modo ideale per coprire un’area più ampia, come nel caso di grandi bovindi o bow window.

3. Preparare i secchi per la pulizia e il risciacquo

È necessario preparare due secchi: uno per la pulizia e uno per il risciacquo. Il secchio di pulizia deve essere riempito con un detergente delicato. Un detergente delicato per piatti funziona molto bene a questo scopo. Non si vuole applicare una spessa schiuma di sapone sullo schermo, vero? Ciò richiede un risciacquo eccessivo. Pertanto, è sufficiente una piccola quantità di sapone. Il secchio di risciacquo conterrà solo acqua calda.

4. Per pulire le reti, utilizzare un panno privo di lanugine.

Bagnare un panno morbido, pulito e privo di pelucchi o un panno in microfibra nel secchio di pulizia e strizzare la maggior parte dell’acqua dal panno per evitare che goccioli. Usare il panno umido per pulire delicatamente lo schermo, prestando particolare attenzione a sporco o detriti eccessivi. È possibile risciacquare più volte il panno con la soluzione detergente e ripassare gli schermi a seconda di quanto sono sporchi.

5. Utilizzare un panno pulito e acqua pulita per pulire gli schermi.

Una volta che lo schermo è stato completamente pulito, utilizzare un panno pulito dal secchio di risciacquo per eliminare i residui di sapone. Se il secchio di risciacquo inizia a sporcarsi, svuotarlo e riempirlo con acqua fresca e pulita.

6. Lasciare asciugare gli schermi all’aria

Una volta pulite e risciacquate, le zanzariere vanno lasciate asciugare all’aria. Gli schermi si asciugano rapidamente, ma potrebbe esserci dell’acqua in eccesso all’interno e intorno al davanzale della finestra. È possibile utilizzare un panno asciutto per assorbire la maggior parte del prodotto, ma lasciare le finestre aperte per consentire la circolazione naturale dell’aria aiuterà gli schermi ad asciugarsi rapidamente.

7. Ispezione dell’area

Prima di pulire, ispezionare l’area per assicurarsi che non ci sia acqua sui pavimenti, soprattutto se si tratta di pavimenti in legno naturale. Inoltre, assicuratevi che sulle pareti circostanti non vi siano tracce di acqua sporca o di umidità che potrebbero scolorire la vernice all’interno della casa. Pulire l’area se necessario, quindi rilassarsi!

Valentina Trinca

Scritto da Valentina Trinca

Sono appassionato di parole, quindi diventare un editore web è diventato un obbligo. Non esito a condividere la mia opinione su tutti gli argomenti, inclusi animali, consigli quotidiani e notizie